San Maurizio Patrono degli Alpini

San Maurizio, santo cristiano (noto all'estero come Moritz, Morris, o -in Latino- Mauritius) secondo le agiografie, sarebbe stato un generale dell'impero romano, a capo della leggendaria legione Tebea egiziano-romana, operante nella Mesopotamia nel corso del III secolo e successivamente, nel 300, trasferita nell'Europa centrale romana, a Colonia ed a nord delle Alpi, che in seguito al rifiuto di intraprendere azioni punitive contro i cristiani sarebbe stata martirizzata durante la decima persecuzione di Diocleziano.

San Maurizio è patrono degli Alpini dal 1941, quando fu dichiarato tale da Papa Pio XII. Nel 1936 infatti i cappellani militari furono chiamati a proporre un santo patrono per il corpo degli Alpini. Molte furono le proposte, tra cui la Madonna del Grappa, San Francesco, San Martino e molti altri ancora. Il santo che raccolse il maggior numero di preferenze fu però San Maurizio, perchè, secondo le parole di Mons. Prosperini, cappellano militare nel '15-'18, "fu celebre martire, intrepido combattente per la Patria e per Cristo, soldato alpino in una legione alpina e venerato in regioni alpine". Il Santo fu dichiarato patrono degli Alpini col Breve numero 659/941 della Sacra Congregazione dei Riti, datato 2 luglio 1941. Inoltre S.Maurizio è anche Patrono delle Armi Italiane tanto che le Forze Armate concedono la "Medaglia Mauriziana" per i 10 lustri di servizio.

Home Page