150° ANNIVERSARIO DELLA
“RIVISTA MILITARE”
marzo 1856

di Pier Giorgio Franzosi

Nel mese di marzo 2006 la “Rivista Militare” compie il suo 150° anno di vita.
Venne fondata quando l’Italia era divisa in sette Stati e dominata da austriaci, borbonici e pontifici, con il compito di far conoscere le forze potenziali dell’Italia, di diffondere gli studi militari per preparare animi e armi per le prossime battaglie dell’indipendenza, a proseguimento della lotta iniziata negli anni 1848 e 1849, che ebbe fortuna avversa ma fecondatrice di futuri successi.
Sui campi di Novara e nei memorabili assedi di Roma e di Venezia gli italiani, dopo tanti secoli si trovarono per la prima volta riuniti, anche se  non ancora concordi.
I Re di Casa Savoia ed il forte Piemonte si posero a capo dell’impresa per proseguirla alla prima occasione: chiamorono attorno a loro gli italiani dispersi dagli esìli e dai campi di battaglia, per stabilire la concordia e prepararsi ai nuovi eventi.
Era un periodo di febbrile e caotica attività: si succedevano i ministri della Guerra, ognuno con un suo progetto, con una sua riforma, il dissidio tra gli alti gradi militari era tale che Carlo Alberto affidò il Comando supremo al generale polacco Csarnowsky.
Il 1° novembre 1849 Alfonso La Marmora assumeva per la terza volta il ministero della Guerra fino al 1860, con la sola interruzione del 1855-56, per comandare il Corpo di spedizione in Crimea.
Nuove aperture consentirono agli ufficiali non piemontesi di assumere incarichi nell’Armata Sarda, come Enrico Cialdini, Enrico Cosenz, Manfredo Fanti, Carlo e Luigi Mezzacapo; questi ultimi, fratelli ed esuli napoletani, nel 1856 avevano fondato la “Rivista Militare”, come loro iniziativa privata.

150° Anniversario "Rivista Militare".
Sguardo storico retrospettivo e ricordi

cliccare qui


La Rivista Militare n.2/87 nel mese di marzo 1987 era sul tavolo del
Presidente Ronald Reagan, di Re Juan Carlos I e del Presidente Francesco Cossiga,
che hanno espresso il loro compiacimento.


L'attualita' di Cristoforo Colombo
simbolo dell'ardimento e del coraggio

Cristoforo Colombo: uno dei massimi protagonisti della storia
di Francesco Cossiga


Colombo ha conquistato un posto imperituro nel cuore di tutti gli americani
di Ronald Reagan


La Spagna e' orgogliosa di aver accolto il geniale progetto di Colombo
di Juan Carlos I

Continua


Home Page


Copyright © 2000 Collezioni-f.