La Brigata Alpina "Julia"

La Brigata Alpina "Julia"

La Brigata Alpina "Julia" è una delle Grandi Unità specializzate per il combattimento in montagna che la Forza Armata annovera fra le sue fila.
Costituita come 3° Raggruppamento Alpino nel 1923 assume la denominazione attuale nel 1934. Impiegata nel 1939 in Albania, vi permane allo scoppio della seconda guerra mondiale impegnata sul fronte greco. Inviata in Russia rientra in Patria nel 1943 decimata. Sciolta a seguito dell'armistizio si ricostituisce nel 1949.
Formata da reggimenti alimentati con Volontari in Ferma ed in Servizio Permanente, è la struttura portante di una Grande Unità Multinazionale, composta anche da reparti Sloveni ed Ungheresi.
Dislocata in Friuli Venezia Giulia, Veneto e Trentino Alto Adige, si compone di un reparto comando, tre reggimenti d'arma base, uno d'artiglieria ed un reggimento genio guastatori.

Il Battaglione L'Aquila

60 anni della Brigata Julia

Esercito: 60 anni della Brigata Julia
Udine in festa per gli alpini piu' amati
(ANSA) - UDINE, 13 SET -

Udine si e' vestita a festa per i 'suoi' alpini, quelli piu' amati, quelli della 'Julia' nel giorno del 60.ale della Brigata. Nel 1949, infatti, fu ricostituita dopo la disfatta dell'Armir nel 1943-45. Circa 15 mila 'penne nere', in congedo e in armi, hanno sfilato per le vie del centro imbandierato raccogliendo applausi. Un boato ha accolto poi i reparti dell'Aquila, i primi a sfilare, nel segno di una solidarieta' che, nella disgrazia del terremoto,unisce il Friuli all'Abruzzo.

UDINE - Comunicato uff stampa regione FVG -

Dall’11 al 13 settembre prossimi Udine e la sua provincia ospiteranno una serie di celebrazioni per ricordare i 60 anni della Brigata Alpina “Julia”. Si attendono in quei giorni in Friuli 20-30 mila “penne nere” che hanno fatto parte – negli anni – della gloriosa Julia, un pezzo di storia patrimonio di tutta la regione. Numerose le manifestazioni in programma, non solo nel capoluogo friulano, per onorare le truppe alpine e per far conoscerle sempre di più anche alle giovani generazioni.
L’evento sarà aperto alle ore 11 dell’11 settembre dalla cerimonia dell’alzabandiera e onore ai caduti, a Udine, in piazza Libertà. Alle 16, in piazza 1. Maggio sarà inaugurata la Cittadella della Julia, nella quale saranno esposti mezzi e cimeli degli Alpini. Alle 20,30, al teatro Giovanni da Udine sarà presentato un libro fotografico sulla Brigata.
Sabato 12 settembre, alle 19, nel Duomo di Udine sarà officiata la Santa Messa in suffragio degli Alpini caduti in servizio. Sarà preceduta, dalle 17,30 alle 19, a Udine, Trieste, Pordenone, Gorizia, Cividale del Friuli, Gemona, Tolmezzo, Paluzza e Forni Avoltri, Chiusaforte e Tarvisio, Maiano e Buia, Tarcento e Tricesimo dalle esibizioni di fanfare e di bande composte da militari in congedo e in servizio, anche della Carinzia, tra le quali la Banda statunitense delle forze alleate, di Napoli, che suonerà a Gorizia e a Trieste.
Sempre sabato 12 settembre, a Tarvisio, si raduneranno i reduci e i veterani del Battaglione ‘L’Aquila’, che fu costituito proprio nel capoluogo della Valcanale. Tale momento rivestirà un particolare significato, in quanto saranno commemorate le vittime del terremoto dell’Abruzzo.
Questo programma articolato sul territorio regionale, come ha specificato Cainero, “sta a significare il coinvolgimento affettivo, non soltanto ideale, tra l’intero Friuli Venezia Giulia e gli Alpini”.
Domenica 13 settembre, alle ore 10.30, avrà inizio la grande sfilata, che partirà da viale Trieste, per poi svilupparsi lungo le vie Aquileia, Vittorio Veneto, piazza Libertà, e le vie Mercatovecchio, Gemona, Santa Chiara, della Vittoria, per avere il culmine in piazza 1. Maggio.
Nell’organizzazione dell’intera manifestazione, come ha detto il presidente della sezione dell’Associazione Nazionale Alpini di Udine, Dante Soravito de Franceschi, saranno coinvolte tutte le sezioni dell’ANA del Friuli Venezia Giulia. In Italia l’ANA conta 30 mila iscritti.
Infine, il significato e la consistenza della ‘Julia’ e la sua storia sono stati evidenziati dal colonnello Claudio Linda, intervenuto a nome del Comando di brigata per ricordare che la ‘Julia’ fu istituita il 15 ottobre del 1949, erede dell’omonima divisione.
Ha attualmente alle dipendenze il 5. reggimento Alpini di Vipiteno, il 7. reggimento Alpini di Belluno, l’8. reggimento a Cividale del Friuli, il 3. reggimento artiglieria a Tolmezzo, il 2. reggimento genio a Trento, mentre il comando e i supporti tattici hanno sede a Udine, nella caserma ‘di Prampero’.

Home Page