Editoriale del numero 113
Novembre - dicembre 2003


UNA MOSTRA SU GIOVANNI BATTISTA PIRANESI
GENIO DEL '700 CHE RIPORTO' ROMA ALL'ANTICA GRANDEZZA.

Roma si presento' a Piranesi (1720-1788), giunto da Venezia nel 1740 per la riproduzione dei tesori del Vaticano, come un immenso e affascinante museo; studiandolo, intuì l'antico splendore della citta' e lo valorizzo' con le sue pregevoli tavole incise.



Giovanni Battista Piranesi
Fontana dell'Acqua Felice

Piranesi, carattere forte e sognatore, combattivo e spregiudicato, con educazione e formazione di architetto, divenne subito apprendista nella bottega di Giuseppe Vasi (1710-1782), "Maestro delle arti", depositario di una tecnica per le incisioni precisa e raffinata, molto apprezzata in Vaticano.



Giovanni Battista Piranesi
Fontana dell'Acqua Paola

Al termine del loro percorso artistico, si puo' dire che la sostanziale differenza tra i due maestri sia la seguente: mentre di Vasi si parla come del depositario di una tecnica discreta e quindi di un operatore preciso ma in fondo un po' convenzionale, di Piranesi si parla invece come uno dei maggiori artisti dell'arte italiana di tutti i tempi.



Giuseppe Vasi
Piazza di Spagna

Comunque Piranesi deve molto a Vasi e "Collezioni F" lo ha dimostrato con le pubblicazioni che di seguito presentiamo, che hanno riscosso l'interesse dei collezionisti, rivalutando molto i meriti di Vasi e ripresentandolo come un innovatore nella sua arte.



Giuseppe Vasi
Chiesa di Santa Maria in Cosmedin

Vasi divenne con le sue opere il primo vero maestro di Piranesi; questi ebbe il merito, con le sue incisioni di stile "moderno", tra illuminismo e romanticismo, di influenzare decisamente le arti figurative del tempo e di essere ricordato come un geniale innovatore, mentre in realtà era il perfezionatore dell'opera di Vasi.



Giuseppe Vasi
Piazza della Rotonda

Il genio di Piranesi continua a stupirci, così come il perdurare della sua fama; mentre il declino di Vasi ci sembra immeritato, anche se in lui, alla fine, si era fatta strada la consapevolezza che il suo allievo avesse del tutto superato il maestro.



Giovanni Battista Piranesi
Piazza Navona

Si puo' ammirare in mostra, a Fermo, parte del vastissimo ed ineguagliabile patrimonio delle opere di Piranesi. Nelle pubblicazioni di "Collezioni F", l'opera di Vasi, per il confronto.

Fermo (Ascoli Piceno), Chiesa del Carmine, 19 luglio-23 novembre 2003.

Giuseppe Franzosi



Giuseppe Vasi
Fontana di Trevi


Giovanni Battista Piranesi
Fontana di Trevi
















Editoriale del nr. 112 settembre-ottobre 2003

Editoriale del nr. 111 luglio-agosto 2003

Editoriale del nr. 110 maggio-giugno 2003

Editoriale del nr. 109 marzo-aprile 2003

Editoriale del nr. 108 gennaio-febbraio 2003

Editoriale del nr. 107 novembre-dicembre 2002

Editoriale del nr. 106 settembre-ottobre 2002

Editoriale del nr. 105 luglio-agosto 2002

Editoriale del nr. 104 maggio-giugno 2002

Editoriale del nr. 103 marzo-aprile 2002

Editoriale del nr. 102 gennaio-febbraio 2002

Editoriale del nr. 101 novembre-dicembre 2001

Editoriale del nr. 100 settembre-ottobre 2001

Editoriale del nr. 99 luglio-agosto 2001

Editoriali dei nr. 97 marzo-aprile 2001 e del nr. 98 maggio-giugno 2001

Home Page