Editoriale del numero 109
Marzo - aprile 2003


LE RIEVOCAZIONI STORICHE POPOLARI DELLE
BATTAGLIE DI BORODINO, BICOCCA E MAGENTA

Le rievocazioni storiche, con la partecipazione attiva e passiva della popolazione, sono in continuo aumento e interessano molte persone, attori e spettatori.
Le più spettacolari sono le ricostruzioni di famose battaglie, fatte con molta cura, sia dal punto di vista dello svolgersi esatto degli avvenimenti, sia per la scelta di armi, uniformi e materiali di equipaggiamento, sullo stesso terreno dove si sono combattute.

“Collezioni F” ha collaborato ad alcune rievocazioni, in particolare alla ricostruzione della battaglia di BORODINO (7 settembre 1812), tra Napoleone e Kutùsof. Sta esaminando la battaglia della BICOCCA (23 marzo 1849), che pose le basi per la riunificazione italiana, e la battaglia di MAGENTA (4 giugno 1859), tra il Regno di Piemonte, alleato dell’Impero Francese, contro il Regno Austro-Ungarico.
La collaborazione di “Collezioni F” è soprattutto rivolta a ricostruire le esatte uniformi degli eserciti in campo, con una voluminosa documentazione storica, che garantisce la massima rispondenza con la realtà.

La battaglia di BORODINO viene ricordata ogni anno sul terreno - con migliaia di collezionisti in divisa ottocentesca, tanti cavalli, bandiere, armi d’epoca e interi reparti russi - da un accademico russo, il professor Oleg Valerievich dell’università di San Pietroburgo, autore di un’opera di successo sulla Grande Armée.
La battaglia rivive con grande partecipazione del numeroso pubblico: il prof. Valerievich incarna Napoleone, si fa chiamare “Mon General” e ipnotizza gli spettatori con grandi suggestioni.
“Collezioni F” ha ricostruito le uniformi del IV C.A. (italo-francesi), all’ala sinistra dello schieramento.
In precedenza aveva fatto studi sulle repubbliche giacobine italiane e sui reparti italiani che hanno combattuto con Napoleone su tutti i fronti.

Per la battaglia della BICOCCA il prof. Roberto Moro, dell’università di Milano, ha chiesto a “Collezioni F” studi sulle uniformi dell’esercito piemontese pre-unitario.
In precedenza, la ricerca aveva interessato tutti gli stati italiani pre-unitari, con presentazione dei modelli alle cinque edizioni della mostra “MILITARIA IN EUROPA” tenutesi a Roma.
.
Per la battaglia di MAGENTA sono in corso ricerche storiche per ricostruire esattamente avvenimenti, uniformi e armamenti dei reparti partecipanti.

Il tutto si svolge sotto la spinta della pura passione per il collezionismo, senza alcun finanziamento di qualsiasi genere.

Giuseppe Franzosi

Nella foto il prof. Oleg Valerievich dell'università di San Pietroburgo, a Borodino




Editoriale del nr. 108 gennaio-febbraio 2003

Editoriale del nr. 107 novembre-dicembre 2002

Editoriale del nr. 106 settembre-ottobre 2002

Editoriale del nr. 105 luglio-agosto 2002

Editoriale del nr. 104 maggio-giugno 2002

Editoriale del nr. 103 marzo-aprile 2002

Editoriale del nr. 102 gennaio-febbraio 2002

Editoriale del nr. 101 novembre-dicembre 2001

Editoriale del nr. 100 settembre-ottobre 2001

Editoriale del nr. 99 luglio-agosto 2001

Editoriali dei nr. 97 marzo-aprile 2001 e del nr. 98 maggio-giugno 2001

Home Page


Copyright © Collezioni-f.